venerdì 21 aprile 2017

CRESPELLE SALMONE E GAMBERETTI


Ecco un piatto molto delicato che unisce la freschezza del pesce ad una deliziosa besciamella speziata con l'aggiunta del curry.

Si possono preparare le crespelle anche il giorno prima per velocizzare il tutto.






INGREDIENTI (per 6 persone)


Crespelle (12 di circa 20 cm)
-250 ml di latte

-150 g di farina bianca

-3 uova

-Un pizzico di sale

Ripieno
-300 g di ricotta asciutta

-250 g di filetto di salmone

-100 g di gamberetti già sgusciati

-Buccia grattata di un limone

-4 steli di erba cipollina

Besciamella al curry
-300 ml di latte

-25 g di burro

-25 g di farina

-1 cucchiaino di curry

Per preparare le crespelle mescolare in una ciotola tutti gli ingredienti, coprire con la pellicola e lasciare riposare 30 minuti circa in frigorifero.

Imburrare un padellino da 20 cm e cuocere la pastella versando un mestolino alla volta e girando la padella per formare un cerchio (2 minuti su un lato e 1 minuto sull’altro). Si ottengono  12 crespelle che vanno impilate una sull’altra dividendole con un pezzo di carta forno.

Le potete preparare anche il giorno prima, conservandole in frigorifero coperte con la pellicola (oppure congelarle per averle pronte per ogni uso).

Per fare il ripieno cuocere a vapore per 10 minuti il trancio di salmone irrorato con qualche goccia di limone, verso fine cottura aggiungete anche i gamberetti sgusciati. Lasciare intiepidire.

Lavorare la ricotta e la buccia del limone grattata con una forchetta, aggiungere i gamberetti (tenerne da parte un cucchiaio) e il salmone sbriciolato togliendo con attenzione tutte le lische, aggiungere anche l’erba cipollina tagliata con la forbice (tenerne da parte uno stelo).

Preparare una besciamella sciogliendo il burro, aggiungere la farina e mescolarla con una frusta a mano fino a quando sarà leggermente brunita, aggiungere il curry e il latte bollente, tutto in una volta, mescolando con cura per evitare la formazione dei grumi. Lasciare cuocere 5 minuti.




Nella teglia mettere un paio di cucchiaiate di besciamella, farcire le crespelle con un cucchiaio di ripieno, richiudere le crespelle piegandole in 4 e disporle nella teglia.

Coprire ogni crespella con un cucchiaio di besciamella, qualche gamberetto e qualche pezzetto di erba cipollina.

Cuocere in forno a 180° fino a quando si sarà formata una leggera crosticina.



lunedì 17 aprile 2017

MATTONELLA PANNE COTTE E FRUTTA




E’ un dolce molto fresco gradito  anche dopo un pasto abbondante ed è formato da 5 strati di diversi sapori e consistenze.

La base è un croccante biscotto alle nocciole, sopra uno strato di purea di mango, poi panna cotta al tè matcha, purea di fragole e sopra una panna cotta alla vaniglia.

Si prepara uno strato alla volta, uno ogni 3 ore circa per dare modo allo strato precedente di rassodarsi.

Io ho utilizzato uno stampo in silicone decorato con un tralcio floreale, che facilita l’estrazione del dolce specialmente se avrete l’accortezza di mettere lo stampo nel freezer per 30 minuti prima di sformarlo e servirlo.




INGREDIENTI
(stampo rettangolare n silicone 30 x 15 - dose per 10 persone)

 
Strato alla vaniglia:

-250 ml di panna fresca
-125 ml di latte intero fresco
-70 g di zucchero
-6 g di gelatina in fogli
-1 bacca di vaniglia

Mettere a mollo in acqua fredda i fogli di gelatina.
In un pentolino mettere il latte con lo zucchero e i semini della bacca di vaniglia, scaldare fino a quando lo zucchero non si sarà sciolto. Spegnere e lasciare in fusione per circa 1 ora.
Aggiungere metà della panna e riscaldare ancora, sciogliere la gelatina ben strizzata nel liquido caldo, spegnere ed aggiungere il resto della panna, mescolando bene.
Lasciare intiepidire e poi versare nello stampo e mettere in frigorifero per 3 ore.

Strato alla fragola:

-250 g di fragole pulite e tagliate a pezzi
-50 g di zucchero
-Il succo di mezzo limone
-4 g di gelatina in fogli

Mettere a mollo in acqua fredda i fogli di gelatina.
In un pentolino mettere le fragole con lo zucchero e il succo di limone, cuocere a fuoco basso per 10 minuti, frullare il tutto con un minipimer, passare con un passino a maglie strette per togliere i semini, rimettere sul fuoco e scogliere la gelatina ben strizzata.
Lasciare intiepidire e versare nello stampo sullo strato alla vaniglia. Tenere in frigorifero 3 ore.

Strato a tè matcha:

-250 ml di panna fresca
-125 ml di latte intero fresco
-70 g di zucchero
-6 g di gelatina in fogli
-1 cucchiaino di tè matcha

Mettere a mollo in acqua fredda i fogli di gelatina.
In un pentolino mettere il latte con lo zucchero e il tè matcha, scaldare fino a quando lo zucchero non si sarà sciolto. Spegnere e lasciare in fusione per circa 1 ora e poi filtrare.
Aggiungere metà della panna e riscaldare ancora, sciogliere la gelatina ben strizzata nel liquido caldo, spegnere ed aggiungere il resto della panna, mescolando bene.
Lasciare intiepidire e poi versare nello stampo e mettere in frigorifero per 3 ore.

Strato al mango:

-250 g di mango ben maturo, pulito e tagliato a pezzi
-50 g di zucchero
-Il succo di mezzo limone
-4 g di gelatina in fogli

Mettere a mollo in acqua fredda i fogli di gelatina.
In un pentolino mettere il mango con lo zucchero e il succo di limone, cuocere a fuoco basso per 10 minuti, frullare il tutto con un minipimer,  rimettere sul fuoco e scogliere la gelatina ben strizzata.
Lasciare intiepidire e versare nello stampo. Tenere in frigorifero 3 ore.

Biscotto alla nocciola:
Preparare il giorno prima di servire il dolce e poi conservare ben chiuso in carta stagnola.

-90 g di nocciole
-1 uovo grande
-65 g di zucchero di canna
-30 g di farina 0
-40 g di burro fuso

Frullare le nocciole con lo zucchero e la farina, unire l’uovo e il burro fuso fino a formare un impasto omogeneo.
Tirare l’impasto racchiuso tra due fogli di carta forno con un mattarello fino all’altezza di pochi millimetri, mettere in frigorifero almeno un’ora, ritagliare poi con una rotella della dimensione di qualche millimetro più grande della base dello stampo che avete utilizzato per il dolce.
Cuocere in forno caldo 170° per circa 12 minuti.

Lasciare raffreddare completamente prima di toglierlo dalla teglia utilizzando una spatola, facendo attenzione perché è molto fragile. Avvolgerlo in carta stagnola fino al momento dell’utilizzo.

Mettere lo stampo contenete il dolce nel freezer per 30 minuti.

Al momento di servirlo appoggiare il biscotto sopra il dolce, poi appoggiare il piatto o il vassoio di portata, girare lo stampo e, tirando leggermente i bordi, lasciare scivolare il dolce sul biscotto.

Decorare (avendolo servito per Pasqua ho utilizzato ovetti di cioccolato, lamponi e foglie di menta) e servire tagliato a fette.



 















 



lunedì 10 aprile 2017

UOVA IN CAMICIA CON CIMETTE E CREMA DI PATATE


Eccoci con le proposte di Light & Tasty che oggi propone le uova.

Piccolo scrigno ricco di proprietà nutrizionali in sole 70 calorie per un uovo medio.

Le uova sono un’ottima fonte di proteine di alta qualità che contengono tutti gli amminoacidi essenziali per gli esseri umani. Le uova forniscono quantità significative di molti micronutrienti utili  quali: vitamina A, riboflavina, acido folico, vitamina B6, vitamina B12, colina, ferro, calcio, fosforo e potassio.

Oggi vi propongo questo piatto unico buono, sano,  digeribile e economico.




 INGREDIENTI
(per 2 persone)
 

-2 uova fresche

-1 patata grande

-1 scalogno

-Cimette miste di ortaggi (io bietoline rosse, cavolo riccio e cime di rapa)

-1 fetta di pane raffermo



  
Pelare la patata e farla a pezzetti con lo scalogno e cuocere in acqua leggermente salata per circa 15  minuti (o comunque fino a quando la patata sarà bella morbida).

Nel frattempo lavare e lessare le cimette di ortaggi con la sola acqua che rimarrà sulla verdura dopo il lavaggio, per circa 10 minuti (pungete con una forchetta i gambi e quando saranno appena teneri scolare subito la verdura).

Metterla in acqua freddissima per fermare la cottura e mantenere il colore, scolarla bene e poi rimetterla nella pentola di cottura con il coperchio (così la verdura rimarrà tiepida).

Frullare le patate con il minipimer fino a formare una crema omogenea aggiungendo un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva.  Tenere al caldo.

Tagliare la fetta di pane a piccoli quadretti e tostarla in un padellino.

Rivestire 2 ciotoline con pellicola da cucina (controllare che sia priva di PVC) e spennellare con olio d’oliva, sgusciare un uovo all’interno di ognuna, condire con un pizzico di sale e poi chiudere la pellicola come fosse un sacchettino, facendo un nodo in alto ben stretto.




Portare ad ebollizione dell’acqua in un pentolino, abbassare il fuoco e immergere il sacchettino con l’uovo tenendolo leggermente in sospeso aiutandosi con un paio di pinze. Cuocere per 4 minuti e poi immergere brevemente il sacchettino in una bacinella con acqua fredda.

Potete anche preparare l’uovo in camicia con il classico metodo sgusciandolo in acqua e aceto al centro di un vortice creato  con una frusta.



Assemblare il piatto mettendo sul fondo la crema di patate, alcune cimette di verdura, l’uovo tolto dalla pellicola, i crostini di pane e un goccio d'olio extra vergine d'oliva.




 


















Tagliando l'uovo il tuorlo condirà la crema di patate e le verdure  creando un insieme vellutato, dolce e amaro veramente appetitoso.








Ora vado subito a leggere le altre ricette delle amiche del Team  ed auguro a tutti Buona Pasqua, con Light & Tasty ci rivedremo il 24 aprile.


Carla Emilia Ovette di quaglia farcite alla ricotta

Consu            Insalata di spinacini e fragole con uova di quaglia 

Daniela          Cocottina con uovo e piselli 

Elena             Vellutata di asparagi con uova in camicia 

Eva                Uova funghetto ripiene 

Maria Grazia Frittata al forno con verdure 

 

sabato 8 aprile 2017

BOMBA DI RISO ALLA PIACENTINA


E' da parecchio che volevo postare questa ricetta tradizionale.

A casa mia viene preparata per Ferragosto oppure per Pasquetta (se il tempo non permette di fare la solita grigliata) e quindi è il momento giusto per proporvela.

La preparazione è in apparenza un po' lunga, ma vi assicuro che ci vuole più tempo a scriverla che a farla.

Ecco tutti i passaggi per realizzarla.




INGREDIENTI
(per 8 - 10 persone)

Uno stampo alto di 20 cm (va bene uno a cupola metallico oppure uno tondo di ceramica)

Per il ripieno:
-2 piccioni novelli (se non li trovate si può utilizzare 5 quaglie)

-2 gambe di sedano – 2 carote e 1 cipolla

-Una manciata di funghi secchi fatti rinvenire in acqua

-Un bicchiere di vino rosso (Gutturnio)

-Un rametto di rosmarino, 2 foglie di salvia e uno spicchio di aglio

-30 g di burro

Pulire bene i piccioni, fiammeggiarli e tagliarli a pezzi, rosolarli con il burro, l'aglio schiacciato,  il rosmarino e la salvia, sfumare con il vino e lasciare cuocere per circa 30 minuti, aggiungendo un poco di brodo se serve per mantenere umido il piccione. 

Spegnere il fuoco, lasciare riposare e quando la carne sarà tiepida spolparla da tutte le ossa e rimetterla nel sugo di cottura.

In un casseruola far appassire il trito di sedano, carote e cipolla, aggiungere i funghi strizzati e tritati con il coltello, aggiungere poi la carne con il sugo. 

Lasciare cuocere a fuoco lento ancora 20 minuti, aggiungendo del brodo per tenere il tutto bello fluido.


Per l'involucro di  riso:
-400 g di riso (vialone nano)

-Uno scalogno

-1,5 l di brodo di carne

-50 g di burro

-100 g di grana padano grattato
-2 uova medie

Fare un normale risotto tenendolo bene al dente e mantecarlo con il burro e il grana. Lasciare intiepidire e poi aggiungere le uova sbattute.

Imburrare lo stampo e spolverarlo con del pane grattato. 

Mettere ¾ del riso e formare con un cucchiaio una conca cercando di rivestire tutto lo stampo con uno strato spesso di riso. 

Riempire con il sugo di carne e chiudere lo stampo con il riso rimasto.

Spolverare la superficie con altro pane grattato e fiocchetti di burro.

Cuocere a forno caldo 180° per circa 15 minuti fino a quando sarà bello dorato.

Togliere dal forno e lasciare riposare 10 minuti. 

Capovolgere su un piatto da portata.

Servire a fette.