mercoledì 17 gennaio 2018

BISCOTTONI ALLA FRUTTA SECCA




In questa stagione mi ritrovo sempre con qualche avanzo di frutta secca o disidratata, mandorle, noci, nocciole, anacardi, mirtilli secchi, datteri, albicocche, prugne, uvette, ecc.

Ho pensato quindi di ripulire la dispensa per rinnovare le mie scorte dato che la frutta secca è meglio utilizzarla entro un anno dall’acquisto.

Ho realizzato questi biscotti ottimi sia per la colazione che per la merenda accompagnati da una bevanda calda oppure da una spremuta, ottimi anche a fine pasto intinti in un bicchiere di vino bianco (magari una bella Malvasia o un vino passito).




INGREDIENTI
(per 20 biscotti grandi o 40 medi)

-350 g di farina bianca 0
-125 g di burro
-180 g di zucchero di canna
-2 uova medie
-1 cucchiaino di cannella in polvere
-1 cucchiaino di zenzero in polvere
-200 g di frutta secca e disidratata mista (a vostro piacimento)
-la buccia grattata di un limone o di metà arancia

Nella planetaria o in un mixer (va bene anche una semplice frusta a mano) mettere il burro e lo zucchero e mescolare fino a formare una crema, aggiungere la buccia grattata del limone o dell'arancia, le uova e un pizzico di sale.

A questo punto aggiungere la farina e formare un impasto uniforme e infine mettere la frutta secca e disidratata (eventualmente fare a pezzi i datteri, le prugne e le albicocche, se le usate).

Foderare uno stampo rettangolare tipo plumcake con della pellicola alimentare, inserire l’impasto e compattare schiacciando bene.




Chiudere con la pellicola e mettere in frigorifero per almeno 1 giorno.

Accendere il forno a 180°.

Togliere l’impasto dallo stampo, togliere la pellicola alimentare e tagliare con un coltello a lama liscia delle fette da circa 0,5 cm.




Appoggiarle su una placca ricoperta di carta forno.

Se volete dei biscotti grandi lasciateli così, altrimenti dividete le fette in due parti.

Cuocere a forno ventilato per 18-20 minuti o comunque fino a doratura.




Togliere dal forno e lasciare raffreddare completamente su una gratella.

Si conservano chiusi in una scatola di latta per diversi giorni e più passa il tempo più sono buoni.





lunedì 15 gennaio 2018

BICCHIERINI RICOTTA E FRUTTA FRESCA




Benvenuti nella rubrica del lunedì di Light and Tasty.

Oggi parliamo di ricotta, latticino con ottime proprietà nutritive che si produce fin dall’antichità, prodotto tipico italiano che viene commercializzato fresco (ad eccezione della ricotta salata) e che deriva dal siero del latte che si separa dal caglio durante la produzione dei formaggi.

Attualmente la ricotta si produce dai diversi tipi di latte: vaccino, ovino, misto vaccino e ovino e di bufala.

Le calorie della ricotta dipendono dal tipo di latte utilizzato, più povera quella di derivazione vaccina (146 calorie ogni 100 g), più ricca quella di bufala (212 calorie ogni 100 g).

Contiene solo 51 mg di colesterolo per 100 g di prodotto, un ottimo contenuto di calcio, buon contenuto di vitamina A e B12.

Ha un utilizzo in cucina per moltissime preparazioni, sia dolci che salate, ma è un ottimo alimento anche consumato in purezza.

Questa settimana ho voluto realizzare un  bicchierino dolce alternando frutta e ricotta, un dessert leggero, che si prepara in 10 minuti, ma anche un’ottima merenda oppure colazione.




 INGREDIENTI
(per 2 bicchierini medi – oppure 4 piccolini)

-150 g di ricotta  (io mista ovina e vaccina)

-1 cucchiaino di zucchero a velo di canna

-1 arancia

-1 manciata di mirtilli neri

-2 foglioline di menta per la decorazione


  
Mettere la ricotta in una ciotola e aggiungere il cucchiaino di zucchero a velo e la buccia grattata dell’arancia, lavorare con una forchetta fino ad avere un composto omogeneo. 


 
Coprire con pellicola alimentare e conservare in frigorifero fino al momento della composizione del bicchierino.

Tagliare gli spicchi dell’arancia al vivo, eliminando ogni pellicina, e poi farli a pezzetti.



 Lavare i mirtilli e asciugarli.

Poco prima di servire mettere sul fondo dei bicchierini un poco di ricotta, sopra mettete i mirtilli, poi altra ricotta, i pezzetti di arancia e finire con la ricotta.




 
Decorare con un mirtillo, pezzetti di arancia e una fogliolina di menta.

 


Potete realizzare questi bicchierini con qualsiasi frutto abbiate in casa.




Semplice ma ottimo.







venerdì 12 gennaio 2018

SPAGHETTI CON BROCCOLO ROMANO E GAMBERI




In questa stagione i broccoli sono buonissimi ed essendo un prodotto salutare è giusto consumarlo in buona quantità.

Sono buoni crudi, cotti al vapore, passati in padella con aglio e peperoncino, nelle zuppe e passati di verdura, abbinati a pasta, carne e pesce.

Oggi ho fatto un piatto di pasta molto veloce ed il condimento cuoce nello stesso tempo della cottura della pasta.





INGREDIENTI
(per 2 persone)

-140 g di spaghetti trafilati al bronzo
-mezzo  broccolo romano diviso in cimette
-1 spicchio di aglio
-12 gamberi o mazzancolle puliti (mantenendo il codino)
-Un cucchiaio di prezzemolo tritato
-Un cucchiaio di capperi sotto sale, dissalati e sott’olio (ne tengo sempre un barattolino in -frigorifero pronti all’uso)
-1 cucchiaio abbondante di olio extra vergine al peperoncino



Bollire l’acqua salata e buttare gli spaghetti da cuocere per il tempo indicato sulla confezione.

Passare le cimette di broccolo  in una padella con lo spicchio d’aglio schiacciato e un filo d’olio extra vergine d’oliva.



Aggiungere un mestolino dell’acqua di cottura della pasta, coprire la padella e lasciare cuocere per 10 minuti o comunque fino a quando saranno tenere.

Schiacciare alcune cimette con una forchetta.

Aggiungere i gamberi e il prezzemolo nella padella, scolare gli spaghetti tenendoli umidi e buttarli nella padella e rigirarli fino a condirli bene con tutto il sugo. 



Aggiungere i capperi.

 

Impiattare gli spaghetti e condirli a crudo con l’olio al peperoncino.



mercoledì 10 gennaio 2018

MELICHINI PIACENTINI




Dopo tanti dolci morbidosi e zuccherosi avevo voglia di qualcosa di più rustico e la mia amica Elena del blog Zibaldone culinario aveva pubblicato qualche tempo fa la ricetta dei MELICHINI , tipici della provincia di Piacenza, che mi ha riportato alla mente i biscotti che una volta si trovavano dai nostri panettieri e che ogni tanto mia mamma mi comperava.

Sono i melichini, deliziosi biscotti rustici con farina di mais che ripropongo uguali alla sua ricetta con l’unica variante di utilizzare una confettura di ribes e lamponi che ho preparato quest’estate (qui la ricetta ).




INGREDIENTI
(per circa 35 biscotti)

-200 g di farina 0 debole
-200 g di farina di mais tipo fioretto
-100 g di burro morbido
-120 g di zucchero semolato
-1 ½ cucchiaino di lievito per dolci
-2 tuorli
-1 pizzico di sale
-La buccia grattata di 1 limone
-Poco latte
-Confettura di ribes e lamponi



 Mescolare le farine e il lievito.

Grattare la buccia del limone ed aggiungerla allo zucchero.

Lavorare il burro morbido con lo zucchero, aggiungere i tuorli e poi le farine con il lievito. Formare un impasto omogeneo ed eventualmente aggiungere un goccio di latte se l’impasto fosse troppo compatto.

Formare un cilindro della dimensione che volete per i vostri biscotti e avvolgerlo nella pellicola.


 
Lasciare riposare in frigorifero almeno 1 ora.

Accendere il forno a 180° ventilato.

Tagliare con un coltello a lama liscia i biscotti con uno spessore di circa ½ cm.


 
Appoggiarli in una teglia coperta da carta forno.

Con la punta di un manico di un cucchiaio di legno, infarinato, formare una fossetta al centro del biscotto e riempirlo con la marmellata, aiutandosi con un cucchiaino (io qualcuno l’ho lasciato al naturale, senza mettere la confettura).



Cuocere per 15 minuti e poi lasciare raffreddare 10 minuti, toglierli dalla teglia e farli raffreddare completamente su una gratella.


 
Si conservano in una scatola di latta.




Hanno veramente il sapore rustico che mi ricordavo dall’infanzia.