giovedì 1 dicembre 2022

CIAMBELLA CON RICOTTA E CREMA DI PISTACCHIO

 

Questa ciambella nasce dalla necessità di finire della ricotta, qualche mirtillo, una manciata di mandorle a bastoncini e mezzo vasetto di crema di pistacchio, avanzati da precedenti preparazioni.

Dolce semplice, ma molto profumato e gustoso, si prepara con una semplice frusta a mano ed una ciotola.

 


 

INGREDIENTI

(per uno stampo da 20 cm circa)

 

-170 g di ricotta

-120 g di zucchero

-2 uova grandi a temperatura ambiente

-50 ml di latte

-200 g di farina 00

-1 bustina di lievito

-buccia grattugiata di 1 limone

-1 manciata di mandorle a bastoncini

-1/2 vasetto di crema di pistacchio

-qualche mirtillo (facoltativo)

 


Imburrare e infarinare lo stampo da ciambella.

Accendere il forno a 180°.

In una ciotola sbattere le 2 uova con lo zucchero e la buccia grattugiata del limone con una frusta a mano, aggiungere la ricotta precedentemente lavorata con una forchetta per ridurla in crema, incorporare bene mescolando con la frusta e aggiungere il latte e un pizzico di sale.

Incorporare la farina setacciata, poco per volta.

 


Versare metà del composto nello stampo, aggiungere la crema di pistacchio (resa morbida dopo aver messo il vasetto in acqua calda) e i mirtilli.

Ricoprire con il resto dell’impasto e poi aggiungere le mandorle.

 


Cuocere per circa 30 minuti (fare la prova stecchino prima di toglierla dal forno).

 

 

Togliere dal forno e lasciare intiepidire la ciambella per circa 15 minuti, poi toglierla dallo stampo e lasciarla raffreddare completamente su una gratella.

Ottima a colazione e a merenda.

 


 

 

 

 

lunedì 28 novembre 2022

MONTBLANC LIGHT (PIATTO DEL RICORDO IN VERSIONE LIGHT)

 

LIGHT AND TASTY  oggi si occupa dei piatti del ricordo, mantenendo i sapori, ma cercando di rendere il tutto più leggero, secondo la filosofia del gruppo.

Tanti sono i piatti che mi sono venuti in mente, ma uno in particolare ho voluto riproporre, il dolce preferito di quando ero ragazza: Il MontBlanc.

Tenera purea di castagne, zucchero, panna montata a volontà e rum.

Un dolce semplice, ma golosissimo, che si riesce ad alleggerire con alcune  piccole modifiche.

 


 

INGREDIENTI:

(per 2 coppette)

 

-250 g di castagne lesse (si possono anche usare quelle precotte)

-80 ml di latte scremato, senza grassi e senza lattosio

-80 g di ricotta molto asciutta

-amaretti

-rum

 


Se non si utilizzano le castagne precotte, incidere le castagne fresche e farle cuocere in acqua per circa 30-40 minuti (dipende dalla dimensione).

Lasciarle intiepidire e poi sbucciarle e togliere anche la pellicina interna.

Mettere le castagne nel latte e farle bollire a fuoco basso, mescolando frequentemente, fino a quando saranno morbidissime e si potranno schiacciare con una forchetta (aggiungere eventualmente ancora un poco di latte se si dovessero asciugare troppo).

 


Mettere le castagne in un mixer ed aggiungere la ricotta, aggiungere 1 cucchiaio di rum e poi frullare bene fino ad ottenere una crema morbida.

 


Mettere la crema in frigorifero per un paio d’ore.

 


Sul fondo delle coppette di servizio mettere un amaretto imbevuto nel rum.

 

 

Mettere un cucchiaio abbondante di crema in uno schiacciapatate e formare i tipici vermicelli spremendo la crema direttamente nelle coppette.

Guarnire con un altro amaretto imbevuto del rum.

 


 

Si può preparare la crema in anticipo e conservarla in frigorifero per un massimo di 3 giorni in un contenitore chiuso.

 


 

Tanti ricordi nelle ricette delle amiche del team:

 

Carla:     Polpettine in foglia

Catia:     La crostata rosa della nonna Francesca

Daniela: Crema di cioccolato

Elena:    Crostata anni 70

Franca:  Mitilugghia o vastedda

Serena:   Le casciole

 

giovedì 24 novembre 2022

PASTICCINI AL MALTO D'ORZO E CACAO

 

Pasticcini morbidi e deliziosi ideali a colazione con un gusto particolarmente aromatico grazie alla presenza del malto d’orzo (potete sostituirlo con la melassa, ma in questo caso i pasticcini avranno un sapore leggermente caramellato).

Si preparano velocemente e possono essere facilmente modellati con gli stampini a pressione.

 


 

INGREDIENTI

(per 25 pasticcini da circa 25 g di impasto)

 

-200 g di farina bianca tipo 0

-50 g di farina di grano saraceno

-80 g di burro morbido

-50 g di malto d’orzo oppure di melassa (in questo caso occorre ridurre lo zucchero a 40 g)

-90 g di zucchero fine di canna

-1 uovo medio

-1 cucchiaino di cacao amaro

-1 cucchiaino di lievito per dolci

-1 cucchiaino scarso di spezie miste per biscotti panpepato

-2 pizzichi di sale

 

Preparare una miscela mescolando con una frusta a mano il malto d’orzo e l’uovo.

In una ciotola o in planetaria mettere tutti gli altri ingredienti e mescolare bene, aggiungere il burro morbido e poi la miscela di uovo e malto d’orzo.

Mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo che andrà poi avvolto in pellicola alimentare e lasciato riposare in frigorifero per almeno una notte.

Accendere il forno a 160°.

Dall’impasto ricavare delle palline da 25 g l’una e appoggiarle su una teglia coperta da carta forno, ben distanziate.

Ora modellarle con lo stampino scelto (oppure semplicemente schiacciarle leggermente con i rebbi di una forchetta).

 


 

Se avete scelto uno stampino decorato, mettere la teglia con i biscotti nel frigorifero per almeno 30 minuti (così manterrano i decori anche da cotti).

Cuocere in forno per 15 minuti circa.

Toglierli dal forno e lasciarli raffreddare completamente su una gratella.

 


Si conservano bene in una scatola di latta nella quale dovranno essere messi non prima di 24 ore per farli asciugare bene.

Tè o caffè d’orzo sono l’accompagnamento ideale.