lunedì 20 maggio 2019

FAVE, CIPOLLE E PECORINO



Oggi cuciniamo le fave per la rubrica   Light and Tasty.

Ricche di proteine e fibre vegetali, sono povere di grassi e forniscono solamente 70 calorie ogni 100 g di prodotto fresco.

Grazie al contenuto di fibre aiutano ad abbassare il colesterolo, sono fonti vegetali di acido folico e sono utili per equilibrare i livelli di zuccheri nel sangue, sono ricche di manganese che può aiutare a prevenire artrite e osteoporosi.

Le fave sono un legume che, a differenza degli altri, può anche essere consumata crudo, generalmente dopo aver eliminato la pellicola che riveste i semi.

Sono invece da evitare per tutti coloro che soffrono di favismo, una malattia genetica che comporta  importanti crisi di anemia.

Questa è la stagione ideale per consumarle fresche, accompagnate da formaggi.

Ho voluto realizzare un piatto che si prepara in pochi minuti e che può essere sia una cena leggera che un contorno.

Ho utilizzato fave fresche, cipolla rossa di Tropea e scaglie di pecorino stagionato.




INGREDIENTI
(per 2 persone)

-1 kg di baccelli di fave fresche
-2 cipolle rosse di Tropea fresche
-1/2 bicchiere di vino bianco
-qualche scaglia di Pecorino sardo stagionato (ma va bene anche fresco e semi-stagionato)





Sgranare le fave.

Lavare le cipolle e tagliarle a fettine.

Stufarle in padella con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva e qualche cucchiaio di acqua e farle cuocere coperte per 10 minuti.




Aggiungere le fave e alzare il fuoco, sfumare con il vino e lasciare evaporare, salare e abbassare il fuoco, coprire e lasciare cuocere a fuoco basso per altri 10 minuti (aggiungendo ancora un poco di acqua se dovesse asciugare troppo).




Prima di servire aggiungere il pecorino tagliato in scaglie.

E’ ottima calda, ma anche tiepida o fredda.

Con questa preparazione potete anche condire la pasta, in questo caso lasciate il tutto un poco più brodoso o allungare con poca acqua di cottura della pasta stessa.







Ora vediamo cosa hanno preparato le altre ragazze del Team:

sabato 18 maggio 2019

ROTOLO CON CREMA DI PISTACCHIO E FRAGOLE



Un rotolo molto goloso, che si presenta bene e che è anche facile da preparare.

Cosa chiedere di più ad un dessert?

La base di biscotto morbido inoltre è ottima per qualsiasi tipo di farcitura e quindi assai versatile, è facile da arrotolare e non si rompe.




 
INGREDIENTI
(per un rotolo da  35 cm)

-4 uova a temperatura ambiente
-100 g di farina bianca 0
-100 g di zucchero semolato
-40 g di olio di semi di arachidi
-1 cucchiaino di essenza di vaniglia

-3 cucchiai di crema di pistacchio
-250 g di mascarpone
-200 ml di panna fresca

-500 g di fragole
-2 cucchiai di zucchero semolato
-il succo di 1/2 limone
-2 cucchiai di maraschino (oppure sherry)

-50 g di cioccolato fondente
-30 g di pistacchi non salati tritati grossolonamente o granella di pistacchi
-foglioline di menta





Pulire e tagliare le fragole a piccoli pezzi (tenerne da parte alcune per la decorazione).




Far cuocere in un pentolino le fragole con lo zucchero e il succo di limone per 15 minuti, mescolando spesso.

Colare il composto in un colino messo sopra una ciotola e lasciare raffreddare il tutto (il succo che colerà nella ciotola servirà per la bagna del rotolo).

Montare con le fruste 200 ml di panna molto fredda.

Lavorare sempre con le fruste il mascarpone con  la crema di pistacchio.




Unire delicatamente alla crema la panna montata con una spatola. Mettere il tutto in frigorifero.




Preparare la pasta biscotto per il rotolo.

Accendere il forno a 180° e ricoprire la teglia del forno con carta forno.

Separare tuorli e albumi.

Montare gli albumi con lo zucchero fino a quando saranno ben sodi, aggiungere i tuorli, uno alla volta, sempre montando con le fruste, poi l’olio e  la vaniglia e infine la farina.




Versare l’impasto nella teglia, livellando con una spatola.



Cuocere 10 minuti.

Togliere dal forno e rovesciare il biscotto su un foglio di carta forno pulita e coprire con un altro foglio, oppure un canovaccio pulito, fino a che la pasta sarà tiepida.
 
Spennellare la pasta biscotto con il sugo delle fragole mescolato con il maraschino, aggiungere la crema al pistacchio e poi le  fragole (lasciare liberi almeno 5 cm di pasta biscotto senza alcuna crema).





Arrotolare il rotolo con l’aiuto della carta forno, avvolgere poi con della pellicola alimentare stringendo come una caramella  e mettere in frigorifero per almeno 3 ore (io tutta la notte).

Il giorno dopo posizionare il rotolo, privo delle carte, su un piatto di portata con il taglio posizionato sotto.

Tagliare le due estremità del rotolo per renderlo regolare.




Decorare con cioccolato fondente fuso fatto scendere da un cornetto di carta, pistacchi tritati, fragole tagliate a metà, foglie di menta e decorazioni di cioccolato.











mercoledì 15 maggio 2019

POLENTA, SALSICCIA E CIPOLLA



Il mese di maggio di questo 2019 sarà ricordato come uno dei più freddi degli ultimi anni, giornate piovose, nevicate in collina e temperature basse.

E’ quindi un piacere gustare per cena una  preparazione saporita, accompagnata da una calda polenta.

Un piatto semplicissimo, ma che bontà!




INGREDIENTI
(per 2 persone)

-1 grossa cipolla di Tropea (o due medie)
-300 g di luganega
-1/2 bicchiere di vino bianco secco
-3 pomodori pelati
-250 g di farina di mais per polenta


Preparare la polenta.
Versare a filo la farina in 1 litro di acqua bollente leggermente salata, mescolare con un frustino per non formare grumi, abbassare il fuoco al minimo e lasciare cuocere per 60 minuti, mescolando spesso con un cucchiaio di legno.

Pulire e tagliare la cipolla a fettine, metterla in una padella con un filo d’olio extra vergine d’oliva e una tazzina d’acqua.




Lasciare stufare a fuoco lento fino a quando la cipolla sarà tenerissima, aggiungendo un goccio di acqua se dovesse asciugare troppo.

A fine cottura alzare il fuoco e sfumare con un poco di vino bianco e lasciare evaporare fino a completa asciugatura, mescolando bene.

Togliere la cipolla dalla padella e lasciare da parte.

Nella stessa padella mettere la luganega tagliata a pezzi e rosolare a fuoco medio senza nessun grasso.




Quando la luganega sarà bella rosolata sfumare con vino bianco e lasciare evaporare, aggiungere i pelati schiacciati con le mani e una tazzina di acqua.




Lasciare cuocere coperto per circa 20 minuti stando attenti che non asciughi troppo (aggiungere eventualmente altra acqua).

Nella padella con la salsiccia aggiungere le cipolle e lasciare insaporire ancora 10 minuti.




Servire la polenta bollente con la salsiccia e cipolle.





lunedì 13 maggio 2019

TORTINI DI NESPOLE, ZENZERO E LIMONE



Sono arrivate le nespole (nespole del Giappone) e quindi noi di  Light and Tasty   le abbiamo scelte come ingrediente di questa settimana.

Hanno solamente 47 calorie ogni 100 g di prodotto, sono un frutto fresco e succoso, dolce e leggermente acidulo, che ben si sposano sia con il dolce che con il salato.

Le nespole sono ricche di vitamine, A, B e C che prevengono la formazione di radicali liberi, di fibre e sali minerali e aiutano a combattere i problemi cardiovascolari grazie al contenuto di potassio, ferro, rame e manganese, sono anche diuretiche e quindi consigliate in caso di calcoli renali, gotta e iperuricemia. 

Ho utilizzato le nespole per fare dei tortini semplici, ottimi per colazione e merenda.





INGREDIENTI
(per 12 tortini)
-2 uova
-200 g di farina bianca auto lievitante
-4 cucchiai  di zucchero di canna
-30 g di olio di semi di arachidi
-120 ml di bevanda riso e  nocciole
-2 cucchiaini di zenzero fresco grattugiato
-1 limone (la buccia grattata)
-2 cucchiai di liquore allo zenzero oppure limoncello (facoltativo)



Mettere i pirottini di carta nell’apposita teglia e accendere il forno a 180°.

Togliere la pelle alle nespole e tagliarle a metà ed eliminare i noccioli interni e le pellicine, metterle in una ciotola con il liquore e 1 cucchiaino di zucchero.



Grattugiare la buccia del limone e un pezzetto di zenzero fresco.




Montare le uova a temperatura ambiente con lo zucchero di canna ed alcune gocce di limone fino a formare una crema sostenuta, aggiungere l’olio a filo sempre montando con le fruste poi lo zenzero e la buccia di limone, infine aggiungere la farina setacciata incorporando con una spatola, alternata con la bevanda alle nocciole.


 
Suddividere l’impasto nei pirottini (io uso il porzionatore da gelato, ma va bene anche un semplice cucchiaio) e aggiungere nel centro una nespola spolverare poi con poco zucchero.




Cuocere 15-20 minuti fino a doratura.




Togliere dal forno e lasciare raffreddare, gustare con una buona tazza di té.







Ora corro a leggere le ricette delle amiche del Team:

Carla:  Crostino con 'nduja, nespole e songino

Daniela: Petto di pollo con le nespole 

Elena:   Pesce spada affumicato con insalata e nespole grigliate 

Maria Grazia:  Insalata con nespole e gamberetti