martedì 27 ottobre 2020

VELLUTATA DI ZUCCA E MANDORLE per IL CLUB DEL 27

 

Eccoci nuovamente con l’appuntamento de Il Club del 27   dopo la lunga pausa estiva e, vista la stagione, la protagonista delle ricette non poteva che non essere la zucca.

In questo periodo sto cucinando molto con questo ingrediente che amo particolarmente, soprattutto la qualità piacentina Bertina o Beretta, dalla polpa molto soda e dal gusto deciso.

Per inaugurare il periodo delle vellutate, comfort food per eccellenza delle serate autunnali ed invernali, ho scelto la ricetta di  Arianna Mazzetta   che mi ha subito ispirato.

QUI invece troverete tutte le altre proposte con la zucca de Il Club del 27 di questo mese.

 


 

INGREDIENTI

(per 2 persone)

 

-500 g di zucca tagliata a pezzetti

-250 ml di brodo vegetale

-150 ml di acqua

-1 cipolla dorata (150 g circa)

-1 pezzetto di zenzero fresco grattugiato

-1/2 cucchiaino di cumino in polvere

-1/2 cucchiaino di coriandolo in polvere

-1/2 stecca di cannella

-2 cucchiai di mandorle sminuzzate al coltello (io ho aggiunto anche 1 cucchiaio di semi Bio di zucca decorticati e qualche stelo di erba cipollina tagliuzzato con la forbice)

-1 cipollotto rosso tagliato a rondelle sottili (io l’ho passato 1 minuto al microonde)

-100 g di yogurt greco (io 0% di grassi)

-1/2  spicchio di aglio

-olio extra vergine d’oliva


Cuocere per circa 8 minuti la cipolla tritata con un paio di cucchiai di olio extra vergine d’oliva per renderla morbida, aggiungere lo zenzero, il cumino, il coriandolo e la stecca di cannella, mescolare e far insaporire per qualche secondo.

Aggiungere la zucca, mescolare bene e poi coprire a filo con il brodo vegetale e l’acqua, abbassare il fuoco e far cuocere per almeno 20 minuti.

 


Nel frattempo mescolare lo yogurt con l’aglio schiacciato.

Togliere la stecca di cannella e poi frullare il tutto con un mixer ad immersione.

Servire in ciotole individuali con lo yogurt all’aglio, le rondelle di cipollotto rosso, le mandorle i semi di zucca e qualche pezzetto di erba cipollina.

 


Una vellutata molto gradevole e piacevolmente speziata.

Con questa ricetta partecipo a Il Club del 27 con la tessera #98

 


 

 


 

lunedì 26 ottobre 2020

SPIEDINI DI INVOLTINI RIPIENI CON ZUCCHINE TRIFOLATE

 

Diciamoci la verità, cucinare una fettina di carne, vitello, pollo, tacchino o manzo è una vera comodità, facile e veloce.

Però viene accolta in tavola con scarso entusiasmo, ed ecco lo scopo dell’uscita di questo lunedì per  Light and Tasty, trasformare la solita fettina in un piatto invitante.

Ho pensato quindi di fare degli involtini con sottili fettine di vitello, da infilare sugli stecchini per trasformarli in spiedini particolari graditi sia ai grandi che ai piccini.

 


 

INGREDIENTI

(per 2 persone)

 

-170 g di fettine di vitello tagliate sottilissime (6 fettine)

-1 manciata di spinaci lessati

-1 uovo

-2 cucchiai di parmigiano grattato

-3 zucchine

-1 spicchio di aglio

-1/2 cipolla rossa

-1 arancia

-un poco di prezzemolo

-qualche cucchiaio di farina di riso (per impanare gli involtini)

 


Con l’uovo e il parmigiano preparare una frittatina che verrà cotta in un pentolino, ma tenuta morbida.

Tagliare gli zucchini a pezzetti e rosolarli in una padella con la cipolla tritata finemente, mescolare bene, coprire con un coperchio e cuocere per 7-8 minuti a fuoco basso.

Lavare l’arancia e prelevare la buccia con un rigalimoni e tenerla da parte.

Spremere il succo di arancia e tenerne ½ bicchiere ed aggiungere altrettanta acqua.

Tritare il prezzemolo.

Appoggiare le fettine di carne su un vassoio e farcirle con un poco di spinaci e un pezzetto di frittata.


Arrotolare la fettina per formare un involtino, e infilarli su due stecchini (3 involtini per ogni stecchino).


Impanare gli involtini nella farina di riso (potete usare anche un’altra farina a vostro gusto).

In una padella far imbiondire uno spicchio di aglio con un filo d’olio e poi rosolare gli involtini su entrambi i lati.


Sfumare con il succo d’arancia diluito con l’acqua e cuocere a fuoco alto fino a quando si sarà formato un sughetto denso.

 

 

Appoggiare sul piatto qualche cucchiaio di zucchine trifolate, aggiungere lo spiedino di involtini e irrorare con il sughetto, la buccia dell’arancia e il prezzemolo tritato.

Servire caldo.

 



 


 

Ora andiamo a leggere tutte le ricette delle amiche per portare in tavola fettine originali e invitanti:

 

Catia:     Panino farcito prelibato
 
 
 
 

 

giovedì 22 ottobre 2020

PLUMCAKE ALLO YOGURT CON MELE E NOCI

 

E’ arrivata la stagione dei dolci con le mele, che amo tantissimo.

Sono i dolci comfort food per eccellenza che profumano di casa e di coccole.

Oggi ho preparato questo plumcake ricco di mele, senza nessun grasso aggiunto, con la farina di noci per un pieno di energia e antiossidanti.

 


 

 

INGREDIENTI

(per uno stampo da 25x12 cm)

 

-150 g di farina 00

-80 g di farina di noci (oppure la stessa quantità di noci tritate finemente con parte dello zucchero tolti dal totale previsto per realizzare il plumcake)

-50 g di amido di mais (maizena)

-130 g di zucchero + 1 cucchiaino da mettere in superficie prima della cottura

-3 uova a temperatura ambiente

-170 g di yogurt greco senza grassi

-1 bustina di lievito

-1 cucchiaino di cannella

-1 cucchiaini di essenza di vaniglia

-1 limone

-3 mele renette medie

-zucchero in granella e alcune noci a pezzetti per decorare

 


Per prima cosa pelare e tagliare le mele (2 a pezzetti ed 1 a fettine) e irrorarle con il succo di limone per non farle annerire.

 


Foderare lo stampo da plumcake con carta forno tenendo i bordi più alti dello stampo.

Accendere il forno a 175°.

Montare le uova con una frusta elettrica alla massima velocità insieme alla vaniglia e allo zucchero e, quando saranno bianche e spumose, aggiungere lo yogurt, abbassare la velocità della frusta e amalgamare, poi incorporare le farine con il lievito in 3 volte.

Unire le mele fatte a pezzetti e incorporare bene usando una spatola.

 


Versare nello stampo e allineare sulla lunghezza le fettine di mele e lo zucchero in granella, spolverare con un cucchiaino di zucchero semolato.

 


Cuocere per 40-45 minuti e fare la prova stecchino prima di sfornare.

Qualche minuto prima della fine della cottura mettere le noci a pezzetti sopra il dolce (non le metto prima per evitare che brucino).

Sfornare e lasciare intiepidire prima di togliere il dolce dallo stampo e poi lasciarlo raffreddare completamente su una gratella.

 


Ottimo a colazione e a merenda.

 



 

 

lunedì 19 ottobre 2020

SODA BREAD IRLANDESE ALLO YOGURT E FIOCCHI DI AVENA

 

Lo yogurt è il protagonista nelle ricette di  Light and Tasty   di questa settimana.

Un alimento fondamentale per la nostra salute con un contenuto importante di proteine ad alto valore biologico e presenza di vitamine, fosforo e calcio.

E’ uno dei pochi alimenti fermentati consumati con regolarità nel nostro paese, ottimo gustato fresco, può anche essere utilizzato in cucina, sia per preparare piatti dolci che salati.

Pensando alla ricetta da preparare per Light and Tasty mi è venuto in mente un pane che ho assaggiato in Irlanda, che si caratterizza dalla presenza dello yogurt che, unito al bicarbonato, permette la lievitazione, senza l’utilizzo di nessun lievito, quindi adatto anche a chi ha intolleranze in tal senso.

Questo pane, dal gusto particolare, è facile da realizzare ed è l’ideale per quando non si ha tempo per aspettare la lievitazione o ci si accorge all’ultimo momento di non avere il pane in casa.

Andrebbe consumato caldo, ma è ottimo anche freddo, magari tostando leggermente le fette.

 


 

INGREDIENTI

(per uno stampo da plumcake da 25x12 cm circa)

 

-200 g di farina integrale

-200 g di farina bianca 00

-100 g di fiocchi di avena

-2 cucchiaini di zucchero di canna

-2 ½ cucchiaini di bicarbonato

-1 cucchiaino di sale fino

-300 ml di latte (per me senza lattosio)

-250 g di yogurt greco con 0% di grassi

 

 

Foderare uno stampo da plumcake con carta forno (tenendo i lati più alti dei bordi) ed accendere il forno a 180°.

In una ciotola mettere le farine,  il sale, lo zucchero, il bicarbonato e i fiocchi di avena (tenendone da parte un cucchiaio che andrà messo sopra il pane prima della cottura). Mescolare bene per dare aria alla miscela.

 

 

Mescolare il latte con lo yogurt e versarlo nella ciotola con le farine e lavorare con una spatola per incamerare aria e formare un composto non troppo molle, ma ancora appiccicoso.

 


Versare nello stampo, livellare e spolverare la superficie del pane con i fiocchi di avena lasciati da parte.

 


Cuocere per circa 25 minuti, poi togliere il pane dallo stampo, e lasciarlo cuocere ancora sulla griglia del forno per circa 10 minuti, il pane apparirà molto brunito.

 


Togliere dal forno e lasciarlo riposare 5 minuti prima di tagliarlo e servirlo a tavola.

E’ buono anche freddo, anche se una leggera tostatura lo rende più piacevole.

Ho provato a gustarlo con i formaggi e con i salumi e mi è piaciuta la nota aromatica che dona ai cibi, ma la morte sua è spalmato di marmellata per la merenda o la colazione o con il burro salato irlandese, ma qui il “light” si va a far benedire a vantaggio del “tasty”.

 


 


Ora vado a leggere le ricette delle amiche del Team:

  
 
 
 
Elena:      Yogurt fatto in casa
 

Franca:    Cuore di yogurt