lunedì 18 novembre 2019

ANANAS GRIGLIATO CON SALSA MOJITO



L’ingrediente scelto da  Light and Tasty  per questa settimana è l’ananas.

Frutto ricco di antiossidanti e nutrienti essenziali, fresco e dissetante, succoso, dolce e leggermente acidulo, stimola in senso di sazietà, grazie alle fibre, e combatte la ritenzione idrica.

Povero di calorie (solo 40 ogni 100 g) ma ricco di vitamine C, B1, B6 contiene sali minerali come sodio, potassio, magnesio e ferro.

Utile in caso di obesità, cellulite, pelle acneica e danneggiata, ha la capacità di legare i grassi e ridurne la quantità nel sangue e aiuta la circolazione periferica, aiuta anche nel calmare la tosse (specie se abbinato al miele).

Ottimo fresco, aggiunto alle insalate, nei secondi piatti abbinato alla carne di maiale e al pollo, frullato e anche congelato per preparare sorbetti.

Con questo frutto gustoso ho preparato un dessert veloce da realizzare e ottimo da servire anche alla fine di un pasto abbondante. 




INGREDIENTI
(per 2 persone)

-4 fette di ananas alte un dito
-125 ml di rum scuro
-1 cucchiaio di zucchero di canna
-qualche rametto di menta fresca
-2 lime con buccia edibile
-1/2 cucchiaino di amido di mais (maizena)
-1 cucchiaino di zucchero a grana grossa colorato di verde (oppure, se non lo trovate, va bene anche zucchero di canna)




Per prima cosa preparate la salsa  mojito così avrà il tempo di aromatizzarsi bene e raffreddarsi.

In una tazza mettere lo zucchero di canna, foglie di menta e 1 lime tagliato in 4 e con un pestello ridurre il tutto in poltiglia.



In un pentolino mettere il rum e aggiungere la poltiglia (togliendo le bucce del lime spremendole bene), portare ad ebollizione e lasciare cuocere 5 minuti (in questo modo evaporerà quasi totalmente l’alcool).

Spegnere il fuoco e lasciare in infusione per 20 minuti.

Dall’altro lime ricavare delle striscioline di buccia con un rigalimoni e conservarle per la decorazione, tagliarlo poi a metà  (conservarne una fettina per la decorazione) e spremere il succo.



Mettere l’amido in una tazzina e farlo sciogliere con il succo del lime (se non fosse sufficiente aggiungere eventualmente un poco di acqua).

Filtrare il rum e rimetterlo in un pentolino aggiungendo il succo del lime con l’amido.



Farlo cuocere a fuoco basso, sempre mescolando, fino a quando la salsa si sarà leggermente addensata, spegnere e lasciare raffreddare.



Scaldare una griglia e cuocere le fette di ananas tagliate a metà per pochi minuti per lato.




Mettere le fette grigliate sui piattini di portata, aggiungere due cucchiai di salsa mojito, striscioline di buccia di lime, foglioline di menta, spicchietti di lime ricavati dalla fetta lasciata da parte e qualche granello di zucchero colorato.

Potete portare in tavola la salsa  mojito che si avanzerà affinché i commensali possano aggiungerne altra a loro piacimento.

Ottimo fine pasto che lascia in bocca un buon profumo di lime e menta.







Non perdete l’appuntamento del lunedì con Light and Tasty che, a partire dalla prossima settimana, vi darà molte idee per il pranzo di Natale, iniziando dall’antipasto.






Andiamo ora a leggere le ricette delle ragazze del Team:

Carla:  Insalata di riso con ananas e zucchine  

Daniela:  Ananas al forno con yogurt speziato 

Elena:  Semifreddo light all'ananas 

Maria Grazia:  Tartare di salmone, ananas e rucola con finta maionese 

 



sabato 16 novembre 2019

LIQUORE AL MELOGRANO



Questa è la stagione giusta per prepararlo ed averlo pronto per le festività natalizie.

E’ anche una buona idea per fare dei regalini home made.




INGREDIENTI
(per 2 bottiglie da 700 ml circa)

-3 melograni grandi e molto maturi
-1 grosso limone con buccia edibile
-600 ml di alcol a 95°
-600 ml di acqua
-350 g di zucchero semolato


Tagliare e sgranare i melograni togliendo tutte le pellicine.

Mettere i grani in un grande vaso con chiusura ermetica, aggiungere la buccia del limone prelevata con un pelapatate, e ricoprire con l’alcool.




Con un pestello schiacciare i grani grossolonamente (ne rimarranno in parte schiacciati e in parte ancora interi) e lasciare in infusione per 10 giorni scuotendo ogni giorno.

Trascorso il tempo di infusione, sciogliere lo zucchero a freddo nell’acqua mescolando fino ad ottenere un liquido limpido e poi aggiungerlo nel vaso con l’alcool e lasciare a macerare ancora un paio di giorni.

Imbottigliare filtrando il liquido con una garza pulita.




Tappare e conservare al buio per un mese prima di gustare.

E’ un liquore molto gradevole e il suo colore si intona perfettamente con le feste natalizie.




giovedì 14 novembre 2019

CASTAGNACCIO DI SATURNIA



L’anno scorso, proprio in questo periodo, è stato proposto da Il Club del 27, la ricetta del castagnaccio di Saturnia di  Patrizia Malomo che mi aveva colpita per la sua particolarità e ricchezza di ingredienti.

Questo mi è sembrato il momento giusto per riproporlo e lo consiglio anche a chi, solitamente, non ama particolarmente il castagnaccio, adatto anche per le feste natalizie.

Infatti questo castagnaccio si arricchisce di ingredienti golosi come il cioccolato e la frutta secca ed è profumato con la scorza candita d’arancia, tutti ingredienti ricchi di sapore ed invitanti che, naturalmente, potete variare a vostro piacere.




INGREDIENTI
(per una teglia quadrata 23x23 oppure tonda da 25 cm di diametro)

-250 g di farina di castagne setacciata
-320 g di acqua fredda
-1 pizzico di sale
-1 ½ di olio extra vergine d’oliva delicato
-50 g di scorza d’arancia candita tagliata a piccoli quadratini
-25 g di uva sultanina
-4 albicocche secche (mia aggiunta)
-20 mirtilli rossi secchi (mia aggiunta)
-20 g di pinoli
-25 g di gherigli di noci
-10  nocciole
-50 g di cioccolato fondente
-1 rametto di rosmarino
-1 bicchierino di Cherry o Marsala o Vin Santo (quello che preferite)

 
Accendere il forno a 160° e foderare la teglia con della carta forno bagnata e strizzata.

Mettere l’uva sultanina, i mirtilli e le albicocche tagliate a pezzi in una tazza con il liquore.

Tagliare grossolonamente la frutta secca e il cioccolato.

Mettere in una ciotola la farina di castagna, ben setacciata, con un pizzico di sale, ed aggiungere poco alla volta l’acqua mescolando con una frusta per non formare grumi, fino ad ottenere una pastella liscia (potete anche farla in un mixer da cucina).

Versare la pastella nella teglia e ricoprirla con la frutta secca, il cioccolato, la scorza d’arancia, la frutta disidratata scolata dal liquore e gli aghi di rosmarino.



Lasciare cuocere per 25 minuti (non deve seccare).




Lasciare intiepidire o raffreddare completamente prima di gustare questo castagnaccio goloso e particolare e servire eventualmente con un bicchierino di vino passito.

Si conserva alcuni giorni avvolto in pellicola di alluminio o chiuso sotto una campana.

Potete tagliarlo e porzionarlo a losanghe, avvolgerlo nell’alluminio e metterlo nello zaino per la merenda a scuola, oppure avvolgerlo in carta forno legata con uno spago da cucina per piccoli regalini.