venerdì 27 settembre 2019

LA MIA PIZZA MAMI PER IL CLUB DEL 27



Eccoci ritornati per l’appuntamento de Il Club del 27, dopo la pausa estiva e quale miglior rientro poteva essere se non quello di proporre il piatto nazionale: sua maestà la pizza?

Le ricette sono però alcune di quelle della sfida n. 58  del  MTCHALLENGE   ed io ho scelto la pizza MAMI  proposta da    FOTOCIBIAMO.

Per tutte le indicazioni per la realizzazione della pasta e delle cotture vi invito a leggere il dettagliato post realizzato da  Antonietta Golino  del blog La trappola golosa, molto interessante e ricco di spunti.

QUI tutte le ricette del Club. 
 



INGREDIENTI
(per 3 pizze da circa 30 cm)

Impasto:
-450 g di farina bianca (380 W di forza)
-250 ml di acqua oligominerale a temperatura ambiente
-12 g di sale
-1 g di lievito di birra disidratato
-farina di semola per stendere la pasta

Per la farcitura:
-1 peperone piccolo giallo
-3 cucchiai di passata di pomodoro
-2 piccole zucchine
-2 cipolle
-2 carote
-1 spicchio di aglio
-olio extra vergine
-sale
-origano
-peperoncino

 
 

PROCEDIMENTO PER LA PASTA:

Mettere in una ciotola l’acqua (togliendone 2 tazzine).

In una tazzina d’acqua sciogliere il lievito, nell’altra mettere il sale.

Aggiungere all’acqua della ciotola il contenuto della tazzina con il lievito e poi la farina poco alla volta fino a farla ben assorbire, unire poi l’acqua con il sale e mescolare bene per almeno 10 minuti.

Ribaltate poi l’impasto su un piano di lavoro e impastare per almeno 20 minuti, tirando e sollevandolo, sbattendolo e ripiegandolo su se stesso, fino ad ottenere un composto setoso e non appiccicoso.

 
Mettere l’impasto in una ciotola, coprire con della pellicola alimentare e poi con un canovaccio e lasciare lievitare per almeno 2 ore a 25° (se la temperatura è inferiore ci vorrà più tempo).

 
Suddividere l’impasto in 3 porzioni da circa 250 g (potete anche dividerlo in 4 e realizzare pizze un poco più piccole).

 
Mettere i panetti su un telo (non occorre infarinarlo perché l’impasto è già asciutto) coprirli con pellicola alimentare e poi con un telo e lasciarli lievitare ancora 4-6 ore a secondo della temperatura.
Intanto che la pasta lievita potete preparare la farcitura.

Passato il tempo della seconda lievitazione riscaldare il forno per almeno 30 minuti, alla massima temperatura con all’interno la pietra refrattaria, oppure la teglia nella quale avete deciso di cuocere la pizza.

Stendere i panetti di pasta sul piano di lavoro spolverato con farina di semola allargandoli con la punta delle dita (senza usare il mattarello) schiacciando dal centro verso il bordo.  


 
PREPARAZIONE DELLA FARCITURA:

Pulire carote e zucchine e tagliarle a rondelle, pulire il peperone e tagliarlo a striscioline, pelare la cipolla e tagliarla a fettine sottili.


In una padella mettere un filo d’olio e far cuocere le cipolle, dopo qualche minuto aggiungere anche le altre verdure, salare e aggiungere del peperoncino a vostro piacimento.

Cuocere fino a quando le verdure saranno appena tenere e mantenerle croccanti.

 
In un’altra padella mettere un filo d’olio e lo spicchio di aglio, aggiungere la passata di pomodoro, sale e un poco di zucchero fino a formare un bel sughetto.

Prendere la pasta già stesa e metterla su una pala spolverata con la semola, condirla con il sughetto di pomodoro e informarla sulla pietra refrattaria o sulla teglia e cuocerla per 3-4 minuti sul ripiano basso del forno.

 
Sfornarla e condirla con le verdure e un pizzico di origano, rimetterla sulla pietra refrattaria o nella teglia e cuocerla nella parte alta del forno ancora per 3-4 minuti.


Sfornare e servire subito.

Ho preferito fare un’unica pizza grande per comodità di cottura.

Con questa ricetta partecipo al Club del 27 con la tessera n. #98




Ed ecco il banner del mese, clicca sul link riportato sotto per sapere che tipo sei!!


7 commenti:

  1. Questa era una delle pizze che avevo messo in lista, faccio ancora in tempo a provarla. Mi sembra squisita ^_^

    RispondiElimina
  2. Golosissima questa pizza, amo la pizza con le verdure e la tua è molto ricca
    😉😋

    RispondiElimina
  3. Buona buona buona, mi piace tanto anche questa

    RispondiElimina
  4. bella e buona, le verdure hanno sempre la precedenza in casa mia! e poi senza formaggi si accontenta anche chi soffre di intolleranze. Che bella bolla si intravede nella foto dei pesetti.. complimenti!

    RispondiElimina
  5. Pizza arricchita di verdure, la mia preferita in assoluto.

    RispondiElimina
  6. Che bella e gustosa pizza!!

    RispondiElimina