sabato 9 novembre 2019

CIAMBELLA ALLE MELE, YOGURT E NOCI PECAN



Il mese scorso ho acquistato presso un’azienda agricola  la mia scorta invernale di mele, mescolando le varietà che preferisco:  renetta, golden delicious, granny smith e stayman.

Avevano anche qualche cassetta di renette piccoline a pochissimo prezzo che adopero sempre per fare torte e tortini (trovate alcune ricette QUIQUI e QUI).

Oggi ho preparato questa ciambella aggiungendo alle mele (che ho messo solo sulla superficie) delle deliziose noci pecan che con il loro gusto caramellato hanno dato una nota molto gradevole a questo dolce.

Per le dosi ho utilizzato lo scodellino di uno yogurt greco da 170 g





INGREDIENTI
(per uno stampo da 26 cm)

-1 yogurt greco da 170 g naturale – 0% di grassi
-3 uova
-2 scodellini di zucchero di canna fine
-2 ½ scodellini di farina 0
-1/2 scodellino di olio di semi di arachidi
-1 scodellino di noci pecan tritate (1/2 vanno messe nell’impasto e ½ sopra la ciambella)
-1 bustina di lievito
-1 bicchierino di liquore amaretto di Saronno
-4 meline renetta
-1 limone bio (succo e buccia)
-3 cucchiaini di zucchero semolato (da mettere sopra la ciambella prima di infornare)


Imburrare e infarinare uno stampo da ciambella e accendere il forno a 180°.

Grattare la buccia del limone e spremerne il succo.

Togliere il torsolo alle mele, pelarle, tagliarle a metà e irrorarle con il succo di limone per evitare che anneriscano.




In un mixer da cucina mettere lo yogurt, poi lavare ed asciugare lo scodellino ed utilizzarlo per dosare gli altri ingredienti, mettendoli mano a mano nel mixer.

Aggiungere le uova, il liquore, il lievito, ½ tazza di noci pecan tritate e gli altri ingredienti e frullare ad alta velocità fino ad avere un impasto omogeneo e spumoso.




Versare nello stampo il composto ed appoggiare sopra le mele tagliate a spicchietti, tenendole però vicine, spolverare con lo zucchero semolato e con le restanti noci pecan.




Cuocere per 30-35 minuti (fare la prova stecchino prima di togliere la teglia dal forno).

Lasciare raffreddare 30 minuti prima di toglierla dalla teglia e poi lasciarla raffreddare completamente su una gratella.




Ottima a colazione, merenda o fine pasto.

Potete servirla anche tiepida con una pallina di gelato alla vaniglia, oppure a panna semimontata con un pizzico di cannella.







1 commento: